domenica 30 aprile 2017

i replicatori di Stargate.SG1 provengono da Wonder Stories 1936



Prima dei replicatori di Stargate.SG1 era Wonder Stories del febbraio 1936 nel racconto "a mad world" l'autore A.L.Burkholder inventa la civiltà dei "replicatori" che si scontra con una cultura aliena composta solo da cervelli in stasi che pilotano macchine!.

Il racconto è stato anche omaggiato in un plot remix, nella collana JDAB con "a mad world (v1.0)"


Stargate SG-1 - S 4 E 1 - Small Victories (2) di stargatetv1

giovedì 27 aprile 2017

Le fantastiche avventure dell'astronave Orion (episodio 1)

Le fantastiche avventure dell'astronave Orion (Raumpatrouille - Die phantastischen Abenteuer des Raumschiffs Orion) è una serie di telefilm di fantascienza del 1966, la prima e più costosa prodotta in Germania Ovest, dove fu molto popolare e poi con il passare del tempo divenne "cult". Furono realizzati solo 7 episodi da 60 minuti, in bianco e nero, la RAI nel 1974 trasmise solo 4 episodi dei 7 disponibili. Pur avendo riscosso un buon successo in Europa occidentale, la serie non fu mai trasmessa negli Stati Uniti, a causa del fatto che era in bianco e nero, negli USA già venivano trasmessi telefilm a colori. 

La particolarità della serie tedesca di fantascienza é che puo' essere considerata il prototipo della più famosa serie Tv "Star Trek", dato che i telefilm americani furono successivi a quelli tedeschi, nonchè ne riprendono in larga misura il plot.

https://it.wikipedia.org/wiki/Le_fantastiche_avventure_dell%27astronave_Orion
https://it.wikipedia.org/wiki/Star_Trek_(serie_televisiva)

Episodio 1 - Aggressione dal cosmo

domenica 23 aprile 2017

Wonder Stories dicembre 1934

Durante la lettura delle pulp mags che ho scaricato, mi sono imbattuto in "Wonder Stories" del dicembre 1934 ed ho subito notato quanto sia speciale  questo numero della rivista!. 

Nonostante io abbia già campionato gli anni 1930s ho deciso di fare una breve analisi del magazine, perché sono rintracciabili nella rivista numerose innovazioni letterarie, nonché un interessante editoriale di Gernsback che é ancora attuale.

Contesto storico del 1934
In Aprile Don Giovanni Bosco viene dichiarato Santo da Papa Pio XI, nasce Paperino come personaggio di Walt Disney, in Germania in Aprile esplode la notte dei lunghi coltelli ed é il periodo della levata del nazismo. In Germania in Agosto Hitler assume la carica capo dello Stato e Capo del Governo, in Italia viene introdotta la prima giornata lavorativa di 8H, mentre le opere di Giovanni Gentile e Benedetto Croce sono messe all’indice dalla Chiesa. Pirandello vince il premio nobel per la letteratura, mentre al Madison Square Garden di NYC viene celebrata la prima partita universitaria di pallacanestro tra l’Università di Notre Dame vs NYC University.
https://it.wikipedia.org/wiki/1934

Wonder Stories dicembre 1934
La colorata copertina della rivista é dedicata al breve racconto "The Alien Room", il magazine é composto da 133 pagine per 12 brevi racconti di fantascienza. E' presente anche la seconda parte di un racconto in 3 puntate, una rubrica di FAQ scientifiche, un bando per nuovi racconti di SciFi, chiudono poi TRE rubriche dedicate all'interazione con i lettori.

L'editoriale di H.Gernsback verteva sulle "Meraviglie della Fantascienza". 
Gernsback rifletteva su quali fossero le cause che spingevano all'epoca i lettori a consumare libri di fantascienza, ben sapendo che i racconti erano storie false. La risposta é il bisogno d'intrattenimento dei lettori, puntualizzando il fatto che la finzione sarebbe stata tanto più gradita ai lettori, tanto più l'autore fosse stato capace di renderla plausibile, rendendola credibile agli occhi del lettore. Il senso di meraviglia indotto nel lettore di fantascienza, sarebbe stato quello di sentirsi sorpreso ed intrigato da quanto l'autore fosse stato capace di trattenere l'attenzione del lettore, in un racconto di pura finzione, che tuttavia alla lettura risuonasse vero. La trama, le descrizioni, i dialoghi, sarebbero stati tutti importanti strumenti per convincere la mente del lettore, che quello che stava leggendo, era realtà e non pura finzione letteraria.


In questo numero di Wonder Stories é proposto IMHO un nuovo format fantascientifico: racconti più brevi rispetto a quelli che erano tradizionalmente pubblicati su Amazing Stories, primi numeri di Wonder Stories. 

Molti racconti stanno in poche pagine, per questa ragione non sto a sintetizzarne le narrazioni, dato che la loro lettura sarà rapida e gradevole (anche per un osservatore del XXI°secolo)

Non siamo ancora al format editoriale moderno dei racconti con il rigido tetto di caratteri e/o pagine prefissate. Non ci sono colpi di scena alla “Twilight Zone” con inversioni del punto di vista, ma la brevità dei racconti in questo Wonder Stories, IMHO incide in modo sostanziale sulla loro gradevolezza.

I lettori vi ritroveranno flashback, montaggi per cut, colpi di scena, dialoghi show don’t tell, tutti elementi narrativi moderni, che danno un taglio quasi cinematografico ai racconti. Le differenze rispetto ai primi mattoni di Fantascienza che erano dotati di lunghi e prolissi e noiosi preamboli, é assai evidente!. 

Anche se le trame di SciFi di questo Wonder Stories potranno apparire un po’ scontate e/o ingenue (per un lettore moderno del XXI° secolo) in ogni caso, i racconti non hanno i tradizionali brodosi rallentamenti od inutili divagazioni!.

In sintesi, nonostante i suoi 82 anni e la copertina scolorita e strappata, il PDF Wonder Stories del Dicembre del 1934 é IMHO una lettura ancora interessante per un amante di fantascienza, perché Wonder Stories dicembre 1934 é una risorsa meno lontana, di quanto si possa ritenere a prima vista.

mercoledì 19 aprile 2017

Come produrre narrazioni creative in quantità industriale, sfornate con un ritmo da catena di montaggio!

Tutti bloggano o vloggano, sul mistero della creatività: anche io :-) ho deciso di cazzeggiarci un po' sopra, in modo da allungare la broda del mio Blog!.

consiglio n°0
Leggere, leggere, leggere.
Preferibilmente, testi dello stesso genere di cui vi piacerebbe scrivere. Questo consiglio pratico segue infatti:
La Teoria del bicchiere che tracima d'idee!
Il cervello IMHO è come un bicchiere più o meno pieno d'acqua (a seconda della fantasia, cultura che già disponete) quindi, tanta più acqua (testi) verserete (leggerete) nel vostro bicchiere (cervello), quanto prima il vostro bicchiere (la vostra testa) tracimerà (produrrà in quantità industriale) acqua (idee fresche o permutate, per il vostro cazzeggio narrativo!)

consiglio n°1
La creatività è prima di tutto metodo sistemico! 
Fruite subito, se non lo avete già fatto, tutti i preziosi consigli che sono raccolti nel post: Risorse per creatori di balle!

consiglio n°2
La creatività è prima di tutto ordine nel caos. Mai scrivere a vuoto, senza una traccia, prima d'iniziare a scrivere, bisogna avere in testa (oppure annotato), già tutto (trama, scene chiave, nodi di struttura, personaggi, ambientazioni) di cui s'intende scrivere.

consiglio n°3
Ascoltate e poi scrivete, quello che i vostri immaginari personaggi vi raccontano!

consiglio n°4
Scrivete quello che pensate d'aver compreso, su quanto i vostri personaggi immaginari vi hanno raccontato!

consiglio n°5
Se i vostri personaggi immaginari per qualche arcana ragione sono :-) taciturni e zittoni :-) insomma se non vi raccontano cose, allora fateli interagire con altri personaggi, che potrete creare ad hoc, onde cavare fuori idee & plot di cui scrivere. Se i vostri personaggi immaginari non vi racconteranno cose, almeno interagiranno con altri personaggi immaginari e potrete scrivere di questo!.

consiglio n°6
Seguite la Teoria che anche le idee vanno in vacanza!. 
Ossia se non avete idee, fregatevene, andate fuori, andate a correre, andate a far shopping, fate quel che vi pare, purchè vi dedichiate a qualsiasi cosa non abbia niente a che fare con l'attività di leggere e scrivere: le idee torneranno da sole, dopo la vacanza!. 

consiglio n°7
La creatività è anche copia & permutazione!.
Il grande autore H.G.Wells ha scritto di fantascienza in modo quasi infinito, permutando freddamente luoghi, tecnologia, contesti, protagonisti:
  • the star -> Meteor, Deep Impact, Armageddon
  • war of the worlds -> TERRESTRI vs ALIENI, ALIENI vs ALIENI che combattono sulla Terra
  • the empire of the ants -> naked jungle, the birds, piranha, sworm, vari remake
  • the first men in the moon -> tema del viaggio nello spazio e dei suoi incidenti
  • the story of the late mr.Elvesham -> varie commedie SciFi sullo scambio di menti nei corpi
  • a story of a stone age -> ryu ragazzo delle caverne
  • the country of the blind -> the midwich cuckoos, il villaggio dei dannati e remake vari 
  • the abyss -> plot di alieni e culture sconosciute con basi sottomarine
  • when the sleeper wakes -> Metropolis, 1984, il dormiglione, Fry di Futurama ecc...
consiglio n°8
Se non c'avete mai provato, prendete il vostro miglior testo che avete elaborato e progettatene un PREQUEL 

consiglio n°9
Se non c'avete mai provato, prendete il vostro miglior testo che avete elaborato e progettatene un SEQUEL

consiglio n°10
Se non c'avete mai provato, prendete il vostro miglior testo di cui avete già elaborato un prequel ed un sequel, quindi elaboratene un INTERQUEL

consiglio n°11
Se non c'avete mai provato, prendete il testo che avete scritto (tra tutti i vostri elaborati che vi piace di più), quindi trasformatelo in MULTITRAMA

consiglio n°12
Fruite con comodo YouTube e DailyMotion, dai film e telefilm (meglio se in lingua originale) musica (non scartate anche i files in licenza Creative Commons) traendo ottimi spunti e suggestioni, per scriverci sopra racconti, remake, parodie ecc...

consiglio n°13
La creatività è anche calcolo parallelo e distribuito! 

Installate in modo immaginario nella vostra mente, un certo numero di coprocessori mentali (tutti multicore) :-) puntando sul calcolo distribuito per idee, plot, scenari, personaggi, ecc... Questi microprocessori mentali multicore, elaboreranno per voi quanto richiesto, fornendovi in output ciò di cui scrivere in modalità just in time. L'importante è raffreddarli con una bella tazza di The, caffè, latte, acqua, qualsiasi cosa da sorseggiare comodamente, accanto alla vostra tastiera del PC.

consiglio n°14
Se avete letto sin quì... siete proprio disperati! Non scoraggiatevi, ritornate al consiglio n°0
Sì, è possibile che abbiate un problema di comprensione dei testi: invece di leggerli, li scorrete!.

consiglio n°15
Sbadigliate!

consiglio n°16
E che cazzo!, ma che volete da me?! E poi perchè state leggendo questo rigo, non dovevate tornare al consiglio n°0 (così come era indicato al punto n°14). Sì! decisamente avete un problema: i testi non li leggete, ma li scorrete!. Per cui il vostro bicchiere riceve troppa poca acqua :-) non tracima idee!

domenica 16 aprile 2017

le protagoniste più gnocche dei serial di fantascienza!

Non potendo fare una classifica oggettiva sulle protagoniste gnocche (ma solo a mio gusto personale) ;-) dei serial di fantascienza, mi sono limitato ad elencarle per ordine Alfabetico, salvo errori ed omissioni involontarie!.
Abby Maitland: assistente anti-dinosauro in Primeval, interpretata da Hannah Spearritt (l'anti Samantha Carter)

la donna bionica: interpretata da Lindsay Wagner (se avesse avuto due siluri protonici più vistosi, non avrebbe guastato)

Beka Valentine: copilota dal look lussurioso della serie Andromeda, è interpretata da Lysa Rider

dottoressa Beverly Crusher: il medico di "Star Trek next generation" interpretata da Gates McFadden

la dottoressa Brooke Mackenzie: la bella bionda della serie Manimal, interpreta da Melody Anderson a cui spuntarono nelle puntate successive della serie tv, due boccie artificiali da paura!

Dana Scully: l'algida e fascinosa agente FBI della serie "X-Files" interpretata da Gillian Anderson

il colonello Deering: interpretato dalla mega bionda Erin Gray, presente nella serie televisiva Buck Rogers

Deanna Troi: betazoide popporuta di "Star Trek nex generations" interpretata da Marina Sirtis

il comandante in capo Diana: sinistra ed oscura capa dei V-Visitors, gran gnocca aliena interpretata da Jane Badler
la biologa Elizabeth Merrill, interpretata da Belinda Montgomery, la bella scienziata era a bordo del sottomarino che aiutava l'Uomo di Atlantide.

la dottoressa Elizabeth Weir: comandante della città di "Stargate Atlantis" interpretata da Torri Higginson

il tenente Gay Ellis: nella serie UFO Shado comparve quasi sempre in minigonna con i capelli a caschetto viola, con vestiti stretti e due boccie galattiche!. Interpretata da Gabrielle Drake, molti la ricorderanno come il mito di UFO Shado (forse in bianco e nero).

la dottoressa Juliet Parrish: nella serie "V-Visitors" la dottoressa supergnocca che lotta con la resistenza terrestre, contro gli alieni

Il capitano Kathryn Janeway: la capitana MILFONA dell'Enterprise in Star Trek Voyager, con due bocce notevoli! interpretata da Kate Mulgrew

Kara "Scorpion" Thrace: il pilota di "Battle Star Galactica" remake, interpretata da Katee Sackhoff

il maggiore Kira Nerys: bejoriana di "Star Treck deep space nine" interpretata da Nana Visitor

7 di 9: la borg supergnocca della serie Star Trek Voyager (che contendeva il ruolo di gnocca spaziale con la capitana Janeway) era interpretata da Jeri Ryan

Maya: la bella aliena mutaforma, di Spazio 1999 stagione II, interpretata da Catherine Schell

Mindy: la bella ragazza che ospita l'alieno Mork nella serie "Mork & Mindy", interpretata da Pam Dawber (peccato un po' troppo piattina) :-)

la dottoressa Helen Russell: onnipresente medico della base lunare Alfa di Spazio 1999, interpretata dalla fascinosa Barbara Bain


il capitano Samantha Carter: in Stargate SG1, interpretata dalla bella Amanda Tapping, peccato che il suo personaggio televisivo sia stato sceneggiato "con un'aria da donzella troppo saputa".

Teyla Emmagan: aliena di Stargate Atlantis dal look laracroftiano, interpretata da Rachel Luttrell:

Wonder Woman: nella omonima serie, interpretata da Lynda Carter.

giovedì 13 aprile 2017

i primi impatti della teoria della relatività nella SciFi

Di viaggi nel tempo nelle riviste di Amazing Stories e Wonder Stories sino al 1934 ce ne sono sempre stati pochissimi. La maggioranza di questi, era una permutazione sul genere della novella di Wells della macchina del tempo. Nel racconto del 1934 "the time tragedy" invece si ha una romanzatura del noto paradosso temporale, del nipote che tornato indietro nel tempo ucciderebbe suo nonno. L'autore R.A.Palmer declina il paradosso causato dal viaggio temporale, con il figlio di un giudice che torna indietro nel tempo, grazie ad una sua geniale invenzione. Il figlio del giudice, ucciderà per difendersi, poi finirà giudicato da suo padre (che all'epoca, non s'era ancora sposato e non riconobbe suo figlio). Il giovane infatti finirà la sua vita sul patibolo, ma solo vari decenni dopo, il vecchio padre (giudice in pensione) scoprirà d'aver condannato a morte suo figlio!. 
Un racconto di fantascienza incentrato sulla romanzatura di un intenso dramma umano, che però potrebbe contenere anche una metafora (la tragedia del tempo, intesa come cambio dei costumi e la crescente criminalità giovanile nei ruggenti anni 1930s della criminalità organizzata & nel proibizionismo) su un dramma di un padre nel trovarsi un figlio, ucciso dalla giustizia.

Indipendentemente da cosa si possa celare realmente, dentro la fabula "The Time Tragedy", quello che é certo é che dal Dicembre del 1934 in Wonder Stories emergono i primi impatti scientifici della teoria della Relatività di Einstein, nella letteratura di SciFi. Il nome dello scienziato viene specificatamente nominato nella fiaba, la cui fabula non é un clone nel solco di Mercier/H.G.Wells.

Il bel racconto di fantascienza è stato anche omaggiato con un remake, nella collana JDAB Tragedies in the Time

martedì 11 aprile 2017

The Alien room (1934) é la genesi di La Sentinella (1948)

Su Wonder Stories del Dicembre 1934 fu pubblicato il racconto "The Alien Room" scritto da W.P.Cockroft. Il plot narrato in flashback, poggia sulle memorie di un'unico sopravvissuto ad una spedizione sul monte Everest. Gli esploratori effettueranno un'insolita scoperta: una misteriosa struttura di metallo a forma di cono, emergerà dalla neve, da qualche parte sul monte Everest, mentre attorno imperverserà una tempesta di neve. Gli esploratori entrati nella struttura (banalmente anche per trovare riparo), troveranno le ossa di un essere antropomorfo molto alto con un'enorme cranio. Nel cercare di comprendere la natura del misterioso artefatto, varie ipotesi saranno esposte dagli esploratori (tutti in realtà assai poco vispi :-) intellettualmente). Incidentalmente poi un disattento esploratore, premerà un pulsante al fine di lasciare la struttura, ma attiverà a sua insaputa il decollo rapido nello spazio dell'oggetto alieno, scaraventando fortuitamente all'esterno e sulla neve, un solo esploratore. L'uomo dopo aver assistito al decollo del velivolo alieno, si troverà di nuovo immerso in una pesante tormenta di neve, riuscirà a far ritorno al proprio villaggio, dove detterà le sue memorie e poi perirà per l'immane sforzo.

Con il tempo accadrà che:

  • Il dispositivo di forma conica, sarà permutato in piramide.
  • Il luogo estremo ed avverso dell'Everest, sarà permutato nell'ostile ed alieno suolo lunare.
  • La spedizione d'incauti esploratori, sarà permutata in un tecnico a bordo di un rover lunare.
  • Le ossa dell'alieno, saranno soppresse dal racconto.
  • Il mezzo alieno che decolla, sarà permutato in un forte segnale radio spedito nello spazio.
Avremo così definito il format di "la sentinella" di Clarke del 1948 che poi sarà lo spunto, per il mitico film "2001 Odissea nello Spazio".

https://it.wikipedia.org/wiki/La_sentinella_(Clarke)



domenica 9 aprile 2017

La Stella Verde (Update v1.2)

la stella verde  Prequel, quanto Sequel dei due ebook “Rim of Hell” + “per la gloria di Chartago”, ritroveremo in questo testo romanzato (Update a v1.2) il colonnello gengiskano, padre del “memorandum la Stella Verde” e qualche altro personaggio dei precedenti ebook, che ci narreranno i loro ricordi delle Guerre Puniche II durante la WWIII.


Ebook reperibile anche c/o clouds:
https://www.scribd.com/doc/301012355/Stella-Verde



ATTENZIONE: disponibile l'aggiornamento a v1.2 del file originario v1.0 del Febbraio 2016

venerdì 7 aprile 2017

prima di Pitch Black (2000) era Exiles on Asperus (1932)

Nel 1932 su Wonder Stories fu pubblicato il racconto di J.B.Harris intitolato "Exile on Asperus" dove i Batrachts (una serie d'alieni alati dediti solo ad attività notturna), rapiscono i coloni terrestri che vivono su Asperus. I coloni terrestri di Asperus in realtà sono i superstiti di quelli che ebbero a subire il naufragio spaziale della Red Glory, l'astronave fu colpita da uno sciame di meteoriti, precipitando sul planetoide Asperus, vicino a Giove. 
  • Il contesto della trama del racconto del 1932 di Harris é praticamente identico a quello di "Pitch Black". salvo per il fatto che al termine di "Exile on Asperus". si scoprirà che tutti i soggetti presenti sul pianeta Asperus, erano discendenti diretti od indiretti del naufragio della Red Glory.

In Pitch Black invece, quasi tutti i sopravvissuti del naufragio spaziale. moriranno per mano degli esseri alieni vampiri, che sono nativi del planetoide.

mercoledì 5 aprile 2017

Chi sono i lettori di Mia Fantascienza?!

Modestamente sono "string leader" su:
su YouTube è cosa analoga,sono"string leader" con:
Lo spirito dei tempi.
Google trends sentenzia che le mie stringhe non fanno parte dello spirito dei tempi: a nessuno frega niente dei blog di fantascienza, della narrativa del climate change oppure della narrativa del cambiamento climatico. A riprova che la fantascienza è narrativa di genere molto di nicchia.

Pageview

Tutti i post hanno cumulato 11283 pageview, zero lettori fissi con RSS, però in media ci sono 500 visite al mese, il post più letto è:

-Racconti e romanzi di fantascienza da scaricare in PDF gratis in Copyleft: 223 pageview

a pari merito i due post

-fantascienza in Multitrama VS fantascienza in narrativa tradizionale: 93 pageview
-ePUB vs PDF: 90 pageview



Chi sono i visitatori del blog "Mia Fantascienza"?!

Sono italiani, russi, americani e francesi (evidentemente tutti italiofoni oltre che anglofoni), hanno prevalentemente Windows, Linux e Macintosh ed Android ed usano Chrome, Explorer e Firefox. Provengono quasi tutti da Google (segno che qualcuno c'è che cerca qualcuna delle stringhe su cui io sono string leader, anche se in termini assoluti sono qualche centinaia di utenti, rispetto ai miliardi di query online per cui Google dice che non c'è traffico significativo) e poi tali utenti, bookmarkano il mio sito, quindi tornano regolarmente invocando direttamente il mio url.

Considerando i buoni dati relativi alle letture degli ebook, dato che il post più letto indica dove scaricare i miei ebook sui clouds, é molto probabile che una larga parte dei visitatori, siano tutti dei lettori di miei ebook.

Purtroppo le statistiche di google non indicano quanto sia la durata media di una visita, se fruiscono anche il numeroso multimedia che è disponibile nei miei post.

In ogni caso, un saluto agli assidui visitatori quanto ai passanti del blog!.

Continueranno ad esserci bloggate e contenuti multimediali e risorse di buona qualità sul tema Science Fiction, oltre a tanti ebook in Copyleft, in FREE Download!

Augh! :-)

martedì 4 aprile 2017

the forbidden planet (1956)


Forbidden Planet (1956) 1/2 di heapsoflovehide



Forbidden Planet (1956) 2/2 di heapsoflovehide


Nel 24°secolo l'incrociatore spaziale C57D, è inviato su Altair_4, alla ricerca di umani sopravvissuti della spedizione Bellerofonte, giunta venti anni prima, della quale non si hanno più notizie. Il Professor Edward Morbius uno dei membri della spedizione, contatta via radio l'astronave in orbita, per dissuaderli dall'atterraggio. L'equipaggio dell'incrociatore C67D è accolto da un robot chiamato Robby, il quale conduce il comandante, Adams, il dottore Ostrow, il tenente Farman, alla residenza del dr.Morbius, per conferire in un invito a cena. Il professor Morbius é un filologo, unico superstite della spedizione scientifica, poiché tutti gli altri erano stati uccisi da una "forza misteriosa", ad eccezione di sua figlia Alta Morbius e di sua moglie, che ebbe poi a morire per cause naturali. Morbius teme che l'arrivo dei militari possa destare l'ostile forza misteriosa, infatti nella notte il trasmettitore dell'astronave viene misteriosamente danneggiato. Interrogato dal comandante Adams, Morbius rivelerà che Altair-4 era abitato da una razza aliena nobile e potente chiamata Krell, eticamente e tecnicamente più progrediti, cripticamente scomparsi in una sola notte. Morbius conduce il capitano ed il dottore nei sotterranei, mostrando loro macchinari e tecnologia aliena avanzatissima, oltre una "Grande Macchina" che é nelle viscere del pianeta ed ha migliaia di reattori nucleari. Morbius scoprì che prima dell'estinzione dei Krell, gli alieni di cui non si hanno fotografie, stavano lavorando ad un criptico progetto che li avrebbe liberati dalle dipendenze di ogni mezzo fisico!. Si verificano nuovi incidenti nelle notti seguenti presso il recinto dell'astronave C57D, con l'uccisione di vari astronauti, incluso il tenente Farman che aveva flirtato con Alta Morbius. Il capitano decide d'evacuare Morbius e sua figlia Alta, ordina al proprio equipaggio di prepararsi al decollo rapido e  si reca nella casa del dr.Morbius, assieme al medico Ostrow. Il medico Ostrow prova di nascosto dei macchinari alieni Krell e prima di morire, rivela al comandante che i Krell erano stati spazzati via dai propri mostri che erano nascosti nel subconscio. Allo stesso modo il criptico mostro che ha attaccato l'astronave C57D é creato dall'energia dei Krell, ma proviene dal subconscio del dr. Morbius. Il professore all'inizio rifiuta l'accusa, poi il dr. Morbius accetterà la realtà dei fatti, affronterà il proprio mostro creato dal suo subconscio, pererendone per salvare sua figlia Alta ed il capianto che sono entrambi innamorati. Prima di morire il professor Morbius fa attivare l'autodistruzione del pianeta Krell, quindi l'astronave salperà con Alta Morbius, robot Robby, quindi dallo spazio molto distante saranno testimoni dell'esplosione del pianeta Krell.
https://it.wikipedia.org/wiki/Il_pianeta_proibito
https://en.wikipedia.org/wiki/Forbidden_Planet

sabato 1 aprile 2017

Duplex Neurophoria (v1.0)

Omaggio Amazing Stories Quaterly estate 1929 racconto “The Singing Moonbeams” di Edward S.Sears, con un plot remix


Duplex neurophoria

File rintracciabile anche presso: