martedì 29 novembre 2016

A mad World (v1.0)

omaggio Wonder Stories –febbraio 1936- “The Mad World” di A.L.Burkholder con un plot remix

a mad world

lunedì 28 novembre 2016

a modern Atlantis (1928)

Sul numero di Amazing Stories Quaterly di Primavera 1928 fu pubblicato il racconto "a modern Atlantis" di Frederick Arthur Hodge. Il racconto di 48 pagine, con lungo prologo era ampiamente illustrato, narrava le avventure dei personaggi residenti su un'isola artificiale interamente in metallo, presso la quale atterravano aerei. L'isola artificiale era anche dotata di potenti armi a raggi, con cui ebbe a distruggere varie ostili navi da battaglia.

Più che sintetizzare la trama lineare, con ampi preamboli e da varie divagazioni tipiche dei romanzi degli anni venti, é più importante porre l'accento sull'isola artificiale in metallo: la piattaforma metallica di atterraggio degli aerei non é uno sfondo tecnologico inerte nel racconto di Hodge, ma é il proscenio dove si materializzeranno varie avventure, contemporanee agli anni venti, con aerei, idrovolanti, navi da battaglia ecc... Circa questa opera pubblicata da Amazing Stories Quaterly nella primavera del 1928, occorre evidenziare la grande visione tecnologica, aeronavale, nonché l'influenza mediatica che ha prodotto nel tempo.

Lo stile architettonico dell'isola artificiale era tipico degli anni venti, con varie contraddizioni tecnologiche (porte di legno e terrazzi in metallo sul mare, che sarebbero state danneggiate durante i periodi di tempesta del mare) tuttavia é indubbio che l'idea di un isola artificiale in metallo, faccia rapidamente sovvenire l'idea delle piattaforme petrolifere. Meraviglie ingegneristiche da lungo tempo usate per l'estrazione del greggio ed introdotte solo dai primi anni sessanta del XX secolo, per sfruttare i giacimenti di petrolio e gas, sotto i fondali marini. 
https://it.wikipedia.org/wiki/Piattaforma_petrolifera

La capacità d'accogliere aeroplani sul proprio ponte, é indubbiamente una peculiarità delle moderne supercarrier, che da lungo tempo sono propulse ad energia nucleare e sono delle vere isole ambulanti e che solo da pochi anni, ospitano armi laser per i sistemi di difesa a breve gittata. E' tuttavia fuori di dubbio che l'autore dell'immaginifico racconto, ebbe ad ispirarsi parecchio dalla diatriba militare del colonnello Mitchell, che divampò proprio dopo la WWI, circa l'importanza del nascente potere aereo e sul suo ruolo in ambito di tattica aereonavale. 
https://en.wikipedia.org/wiki/Billy_Mitchell#Friction_with_the_Navy
https://en.wikipedia.org/wiki/Supercarrier


L'oggetto descritto da Hodge é tuttavia un'isola artificiale con funzioni di aeroporto: l'oggetto moderno che più gli si ravvicina (ancorché fatto da roccia, cemento armato) é l'aeroporto giapponese del Kansai
https://it.wikipedia.org/wiki/Aeroporto_Internazionale_del_Kansai

Mediaticamente l'Atlantis é possibile metterla in correlazione con le avventure di Deep Space Nine (1993) una stazione spaziale dotata di armamenti, quanto avente funzioni di spazioporto. Inoltre é fortemente assonante con l'omonima isola artificiale Stargate Atlantis (2004)
https://it.wikipedia.org/wiki/Star_Trek:_Deep_Space_Nine
https://it.wikipedia.org/wiki/Stargate_Atlantis

venerdì 25 novembre 2016

Science Fiction Theatre (1956) -Bullet Proof-

Science Fiction Theatre -Bullet Proof- Stagione II, episodio 6, maggio 1956 





Due scienziati metallurgici sono avvicinati da un condannato fuggito di prigione che offre loro un campione di un materiale alieno anti-proiettile. Uno scienziato morirà mentre farà un esperimento sul materiale alieno. Il condannato accusato d'omicidio dello scienziato é in realtà innocente, sarà ritrovato grazie ad un annuncio di un industriale famoso, assieme ad una trappola tesa dalle autorità al fuggitivo. Questi rivelerà il luogo dell'atterraggio alieno, che é ancora ricco di segni fisici del passaggio dell'UFO.

martedì 22 novembre 2016

prima di Deep Blue (1999) era -the brain accelerator- di D.Dressler (1929)

Nel 1929 in novembre su Amazing Stories fu pubblicato il racconto -the brain accelerator- uno scienziato tramite l'uso di raggi X e della chimica, resuscita il proprio cane che era morto. Grazie a continue applicazioni dell'acceleratore di cervelli, induce nel cane uno sviluppo dell'intelligenza tanto da far comprendere all'animale complessi ordini dettati verbalmente. Un giorno, viene ritrovato il laboratorio del colonello Grigsby, distrutto da un incendio; il dispositivo acceleratore di cervelli era stato usato su un assistente del dottore, il quale era divenuto più intelligente, ma l'intensa attività celebrale ebbe a prostrare l'uomo. Non si saprà se l'incendio che esplose fu un incidente, oppure un'azione deliberata per distruggere le criptiche attrezzature e coprire le colpe della creazione di un novello Frankestein, da parte del colonnello Grigsby.

Il plot del 1929 viene permutato da Hollywood: il cane diventa uno squalo ed un laboratorio finanziato da un'azienda farmaceutica, viene collocato in mezzo all'oceano pacifico, sfruttando una base militare per sommergibili.


1999 Deep blue http://www.imdb.com/title/tt0149261/plotsummary
Una scienziata per curare l'Alzheimer induce lo sviluppo celebrale di uno squalo, che diventa intelligente sino a che, l'animale distrugge la base ed ammazza quasi tutti gli scienziati. 

Nel 2011 il plot viene ripermutato da Hollywood: lo squalo diventa un essere umano e questa volta il plot non finisce a scatafascio in un'esplosione incendiaria!.


2011 Limitless http://www.mymovies.it/film/2011/limitless/
Tramite l'uso di una droga sintetica, il cervello del protagonista raggiunge l'apice di un super quoziente intellettivo, la morte celebrale del protagonista e della sua fidanzata sarà sventata dalla crescita dell'intelletto dei due, che riusciranno a cambiare la droga sintetica, togliendone gli effetti negativi.

venerdì 18 novembre 2016

la Fantascienza nel cinema ha mai ragionato di alieni buoni?!

Si!, é davvero accaduto! la SciFi propose il cliché degli alieni buoni: the first men on the moon- H.G. Wells nel 1901

https://en.wikipedia.org/wiki/The_First_Men_in_the_Moon

https://archive.org/details/firstmeninmoon00wellgoog
THE FIRST MEN ON THE MOON - ebook podcasting 

Agli alieni seleniti non fregava niente della Terra, decisero di starsene rintanati nelle loro basi sulla Luna a vivere tranquilli, scantonando il contatto con i barbari, arretrati, violenti terrestri!.


Anche gli alieni venusiani di "Station X" osservavano la Terra da lungo tempo, volevano entrare in contatto con i terrestri, i quali tendevano ad ignorare i loro segnali radio...

Altre opere letterarie con alieni buoni?! MBOH?!



Anche Hollywood qualche volta si é occupata di alieni miti e pacifici!

https://en.wikipedia.org/wiki/Extraterrestrials_in_fiction

Nel cinema si può ricordare:



  • the day the earth stood still (1951)
  • red planet Mars (1952)
  • the 27th Day (1957)
  • close encounters of the 3rd kind (1978)

  • M & M Pilot 2 di Sidney_Tucker
  • Mork & Mindy (1978)

  • M & M E4 di Sidney_Tucker
  • uno sceriffo extraterrestre, poco extra e molto terrestre (1979)
  • e.t. (1982)
  • starman (1984)
  • cocoon (1985)
  • navigator (1986)
  • kpax (2002)

e forse qualche altro film, di cui non ricordo il titolo o la trama!.

mercoledì 16 novembre 2016

Alcoa presents One Step Beyond (1959)

"One Step Behind" una serie di telefilm creati da Merwin Gerard e prodotti per tre stagioni con la ABC dal Gennaio del 1959 a Luglio 1961 da Collier Young, era presentata da John Newland. La trasmissione si presentava come "una guida al mondo del supernaturale e dello sconosciuto" praticamente una sorta di "The Twilight Zone" della NBC). Le puntate prodotte dalla ABC esploravano temi del paranormale, situazioni dove la logica diffettava di spiegazioni sul contesto narrativo. Il format in bianco e nero, di durata di mezz'ora, aveva come indicazione iniziale il fatto che le trame fossero state romanzate partendo da storie veramente accadute. All'inizio delle trasmissioni la serie televisiva ebbe ad includere il nome della ditta Alcoa, che era lo sponsor della serie. 
https://en.wikipedia.org/wiki/Alcoa_Presents:_One_Step_Beyond


Gli ultimi 13 episodi della terza stagione furono filmati negli studi della MGM Studios in Borehamwood, England, in quanto l'offerta di produzione britannica per la serie televisiva era economicamente ottima: ottimi studi e buoni attori locali. 


ALCOA presents ONE STEP BEYOND - full episodes-

lunedì 14 novembre 2016

martedì 8 novembre 2016

L'autore B.Holsen (1928) é il babbo dell'Hyperspazio!

Sul magazine Amazing Stories n°11 febbraio 1928 l'autore B. Holsen pubblica il racconto -four dimensional surgery-


Il retropensiero dell'autore nel racconto é probabilmente legato alla permutazione di spiriti maligni che passando attraverso i muri e le cose solide possano fare danni. Nel racconto questa idea viene rivoltata come invenzione scientifica per una chirurgia innovativa. Involontariamente Holsen diventa il papà dell'HyperSpazio, con le sue hyperforce, definendo un racconto di SciFi dove s'inventa per la prima volta un iperspazio nella quarta dimensione, da cui raggiungere luoghi nel nostro universo a tre dimensioni, che altrimenti non sarebbero stati raggiungibili.  


venerdì 4 novembre 2016

UFO alieni & Fantasmi quanto sono reali le due tematiche di SciFi?!

Il tema degli UFO intesi come veicoli spaziali pilotati da alieni in visita sulla Terra, é un argomento molto comune nella Fantascienza Hard SciFi. L'argomento dei fantasmi
invece é di solito relegato più nella narrativa Fantasy che é comunque parte della Fantascienza. Per cui anche la tematica dei "fantasmi"
é un argomento frequente nella narrativa di Fantascienza!.

Durante gli anni 1950s Hollywood ha prodotto un paio di B-movies in cui fu mescolato sia il tema degli alieni quanto quello dei fantasmi: Assalto dallo spazio = Plan 9 from outer space. La tematica dei fantasmi (tipicamente fantasy) e degli alieni (tipicamente hard-scifi), fu poi di nuovo mixata nel mondo dei fumetti molti anni dopo: Martin Mystere (1982), Dylan Dog (1986), Nathan Never (1991) 
https://it.wikipedia.org/wiki/Plan_9_from_Outer_Space
https://it.wikipedia.org/wiki/Assalto_dallo_spazio
https://it.wikipedia.org/wiki/Martin_Myst%C3%A8re
https://it.wikipedia.org/wiki/Dylan_Dog
https://it.wikipedia.org/wiki/Nathan_Never
https://it.wikipedia.org/wiki/Mostri_contro_alieni


In questo post si discuterà rapidamente su questo breve quesito:

Quanto sono reali gli UFO alieni ed i Fantasmi?! 

Premesso che la narrativa é composta con plot falsi (altrimenti sarebbe storia oppure scienza) la tematica UFO alieni & fantasmi hanno di certo un fondo reale di verità. Per dimostrare l'esistenza di qualcosa, non servono millantanovemila statistiche oppure centomila leggende o miti di fantasmi, basta un solo caso specifico ben documentato, per validare l'esistenza di tali fenomeni.


  • Gli UFO esistono?!

, ad esempio confrontate con il caso 1976 dogfight tra F4 phantom II iraniano VS UFO

http://it.wikipedia.org/wiki/Avvistamento_di_Teheran
L'UFO si limitò a disabilitare il sistema di tiro e l'avionica per il lancio missili aria-aria. Se l'UFO avesse voluto usare la mano pesante, avrebbe potuto abbattere il caccia iraniano con facilità (i piloti da caccia, se fossero stati attaccati, avrebbero seguito le proprie regole d'ingaggio abbattendo la reale e presente minaccia). Infatti il pilota dell'F4 phantom iraniano, ritornò sano e salvo alla propria base!. Se l'evento contenesse un messaggio, sarebbe una potente manifestazione di forza tecnologica e di razionale moderazione. 
 

  • I fantasmi esistono?!

Si!, alcuni luoghi sono davvero "infestati da presenze" che tendono a manifestarsi di giorno, di notte, tra questi si ricorda il bel castello medioevale di Poppi!.


Il fantasma più avvistato é quello della contessa Matelda o Telda, sarebbe una presenza molto assidua nel castello di Poppi e talvolta si manifesterebbe per pochi attimi anche ai visitatori, però solo di sesso maschile!.

http://gialli.it/poppi-il-fantasma-di-matelda
http://ifantasmi.it/matelda-e-il-mistero-del-castello-di-poppi/
https://paultemplar.wordpress.com/2008/11/27/il-licenzioso-fantasma-di-matelda/
http://www.daltramontoallalba.it/fantasmi/fantasmapoppi.htm
il fantasma di Poppi

Le manifestazioni fantasmatiche di Matelda sarebbero:

[x] grossi pizzicotti con unghie, dati al collo di uomini o giovani percepiti dagli stessi durante un'ignara visita turistica all'interno del castello e senza che nessuna presenza sia avvistata nelle vicinanze.

[x] avvistamenti sporadici di una procace figura femminile, con capelli scuri raccolti in una crocchia, un abito intero nero, con una sorta di bavaglino bianco semisferico al collo. La presenza (sia di giorno quanto di notte) vagherebbe per pochi minuti, sulla torre del castello di Poppi!.

Buon avvistamenti!

martedì 1 novembre 2016

maratona Terminator

Trovati per caso su YouTube, il filotto di film della saga Terminator gli ho raccolti, pensando di farci una bloggata, che certamente sarà gradita ai passanti del Blog di Mia Fantascienza, per festeggiare il post Halloween 2016

Terminator: Primo film della saga, con trama originale questo é in HD in inglese.

The Terminator 1984 Full Movie Watch Online di HollywoodMazaHD

Terminator II -il giorno del giudizio- Sequel del film Terminator, la sceneggiatura ha una trama ancora ragionevolmente verosimile, con la bella Linda Hamilton che lotta al fianco del robot, contro un altro robot più sofisticato spedito indietro nel tempo da Skynet.


Terminator III -le macchine ribelli- Sequel del sequel Terminator II, la saga viene stiracchiata con un terzo film che IMHO si regge solo sugli effetti speciali, essendo il plot la brutta fotocopia dei primi due film, con una trama scontata e noiosa.

Terminator IV -Salvation- Prequel della saga, il film é incentrato in un futuro in cui le macchine dopo aver scatenato un olocausto nucleare, dominano il mondo e lottano contro la resistenza composta da umani. Più che una lotta tra macchine vs uomini, sembra una sorta di lotta tra umani contro droni robotici alieni che hanno invaso la terra e la dominano (inclusa la presenza di robottoni giganti giapponesi). La sceneggiatura non regge alla logica!
  1.  non si capisce come skynet possa essere sopravvissuto agli impulsi EMP delle esplosioni nucleari russe. 
  2. Inoltre la Terra avrebbe dovuto essere devastta da un inverno nucleare di cui non c'é traccia nella sceneggiatura. 
  3. Insomma non si capisce dove e come skynet (ancorché dotato d'intelligenza artificiale) abbia generato la corrente elettrica, se il mondo era stato devastato da un olocausto nucleare!

Terminator V -Genesys- Prequel della saga, la trama viene ancora stirata e fotocopiata sino alla noia, la sceneggiatura di questo film abbandona la terra futuribile dei due soporiferi film precedenti, andando ad ambientarsi nello stesso spazio-tempo del primo film. Hollywood però in Terminator V remixa pezzi del primo e del secondo film, cucinando un minestrone fulmicotonico da universo alternativo, che appare IMHO noioso, ancorché strapieno d'effetti speciali.E' il plot che ormai é diventato logoro e sbiadito e privo d'originalità rispetto ai due primi film della saga.