domenica 15 ottobre 2017

Laser e Fibra Ottica predetti su Amazing Stories Quaterly estate 1929


Su Amazing Stories Quaterly dell'estate 1929 fu pubblicato il bel racconto di fantascienza "The Singing Moonbeams" di Edward S.Sears Nel bel racconto giallo thriller di fantascienza, narrato per cut cinematografici, ancora gradevole da leggere per un osservatore del XXI°secolo, l'autore immagina l'esistenza di un brevetto per spedire suoni e voci tramite un raggio di luce.

  • La fibra ottica è essenzialmente un pezzo di vetro molto nitido e ragionevolmente flessibile, all'interno del quale transitano  impulsi di luce, i quali trasportano informazioni (suoni, immagini, parole, dati ecc...)
  • Anche i Laser sono utilizzati per le telecomunicazioni, non avendo la necessità d'avere un contenitore di vetro, essendo luce polarizzata ad un'unica frequenza.

giovedì 12 ottobre 2017

Machinima

 Bring the rain
Corto di guerra, dal taglio cinematografico ma allo stesso tempo ragionevolmente plausibile nella dinamica della battaglia, tranne per il fatto che l'elicottero Mil-mi 24, il mezzo non avrebbe dovuto restare in hovering sulla città come un facile bersaglio fisso, ma avrebbe dovuto ronzare in cerchio sui bordi del paese. Inoltre avrebbe fatto comodo la presenza di un A10 sia per distruggere tank quanto elicotteri corazzati dell'era sovietica!.
Last one out
Altro corto di guerra, dal taglio cinematografico: critica assai grave che si può fare al filmato è che il territorio è assai piatto ed allo scoperto, non si capisce perchè la pattuglia OTAN pur essendo dotata di armi con gittata maggiore, non abbia aperto il fuoco assai prima, ingaggiando i nemici da lontano, evitando di essere sopraffatta dal fuoco di AK47 (che notoriamente hanno una gittata largamente inferiore ai fucili NATO).


Argomenti Correlati
https://it.wikipedia.org/wiki/Machinima

domenica 8 ottobre 2017

La DARPA scopiazza un'idea da Amazing Stories del Gennaio 1931

Presso Amazing Stories del Gennaio del 1931 comparve un racconto di fantascienza scritto da Harl Vincent, dove s'immaginava la presenza di serbatoi di benzina avio (galleggianti ed affioranti) per permettere agli idrovolanti  di rifornirsi; loschi individui però si nasconderanno nelle strutture per effettuare imboscate...



La DARPA dopo 85 anni, immagina di costruire droni dormienti sott'acqua per scopi d'intelligence, sorveglianza e ricognizione. L’Upward Falling Payloads una volta lanciato in mare, comunica la sua posizione costantemente ed entra in stand-by con un’autonomia (stimata) di anni. Quando necessario i militari attiverebbero l'UFP dalle profondità del mare, questi emergerebbero e come un drone (o sciami di droni) sarebbero anche in grado di volare e colpire un nemico.


Preparare il campo di battaglia in vista di futuri scontri (terrestri od
aeronavali) è un comportamento logico MA questi UPWARD FALLING PAYLOADS hanno dei limiti:
  • sono sistemi vulnerabili ai sottomarini (umani e robotici) che potrebbero essere spediti in esplorazione dai cinesi :-) per preparare il campo di battaglia, bonificandolo da minacce nemiche, prima di spedire il grosso della propria flotta.
  • sono dispositivi vulnerabili, in quanto potrebbero essere scoperti e catturati e quindi studiati per valutare soluzioni di hacking & disabilitazione, al fine d'interdire o persino renderli utilizzabili dal nemico, causando fuoco amico contro l'Us Navy



giovedì 5 ottobre 2017

Dark Star (1974)

Dark Star è un film di fantascienza statunitense diretto da John Carpenter nel 1974, esordiente alla regia di un lungometraggio "low cost". Il film riprende molti elementi del celebre "2001: Odissea nello spazio" in senso surreale e parodistico. La Dark Star è una nave spaziale con il compito di distruggere le stelle e pianeti con orbite instabili, opera lontano dalla terra in un altro sistema solare. L'astronave ha un equipaggio piuttosto particolare: i membri infatti sembrano essere capelloni trasandati, alienati e schizofrenici, che si prendono cura di una creatura aliena. Poi sono soliti discutere tra loro di temi che spaziano dalla morte al campionato di baseball, interagendo anche con il loro capitano ormai morto in un incidente e posto in un freezer. Per una serie di malfunzionamenti causati da incuria dell'equipaggio e palese carenza di manutenzione all'astronave, alla fine esploderà una bomba, distruggendo l'astronave. Almeno un sopravvissuto alla detonazione, farà surf su un rottame spaziale, spiaccicandosi poi su un pianeta!.
https://it.wikipedia.org/wiki/Dark_Star_(film)


domenica 1 ottobre 2017

The Legacy (v1.0)


the legacy
Omaggio Amazing Stories –giugno 1934- racconto “Hastings 1066” di L.B.Rosborough con un plot remix

File reperibile anche su altri clouds:
https://issuu.com/65c02/docs/the_legacy
https://www.scribd.com/document/359050466/The-Legacy



venerdì 29 settembre 2017

Gli ultraleggeri nascono su Amazing Stories Quaterly estate 1931

Sulla rivista Amazing Stories Quaterly dell'estate 1931 fu pubblicato il racconto "the blue barbarians" di Stanton A. Coblentz, un lungo racconto, del genere "MIX guerra dei mondi &  dalla Terra alla Luna". La particolarità del raccconto è che l'autore quanto l'illustratore della rivista, nel 1931 ebbero ad immaginare il PARAPENDIO A MOTORE ossia paracaduti dotati di eliche, che permettono un ragionevole volo controllato!.



martedì 26 settembre 2017

I proto raggi LASER nascono su Amazing Stories Quaterly primavera 1930

Sulla rivista Amazing Stories Quaterly in primavera 1930 fu pubblicato il racconto "The Red Ray" composto dall'autore Dan Fabers, il quale immagina un PROTO RAGGIO LASER. Per la precisione, immagina che i marziani di Marte, nell'attaccare la Terra con un bombardiere invisibile, siano anche dotati di un raggio energetico negli Ultravioletti e negli Infrarossi (invisibili all'occhio umano) capaci di fare danni, facendo esplodere le cose!. A suo modo, l'autore di fantascienza Dan Fabers aveva immaginato il LASER: pacchetti di luce polarizzati su un'unica frequenza, un raggio invisibile ad occhio umano, tranne per il punto ove i fotoni colpiscono l'oggetto, essendo il LASER capace di fare anche molte altre cose.